Menu

Paolo, 56

 

Sono nato, come mi vedi adesso, a Mestre il ventitré marzo del 1962. Ho sempre avuto questo problema alla parte destra del corpo e non riesco a parlare bene. Ero normale come voi ma durante la gestazione ho bevuto parte del liquido amniotico e sono diventato così. Oltre me, la mia famiglia era composta da mia mamma, mio papà e mio fratello. Quando sono arrivato a Sassari avevo otto anni. Non ricordo molto di Mestre, li ho cugini e cugine, ho anche dei parenti in Calabria e a Padova. Non sono mai venuti a trovarmi. La scuola a Mestre era una scuola per ragazzi come me, non una scuola normale. Qui in Sardegna sono stato prima a San Camillo 1 e poi a san Camillo 2, tra gli otto e i nove anni. Ho fatto il resto della scuola elementare alla G.E.N.A. e le medie in via Diaz in una scuola per cechi, vicino all'Aggabachela. Ho sempre avuto lo stesso carattere ed avuto molti amici. I miei cibi preferiti sono la pizza e i dolci in generale.

Il mio ricordo più lontano risale alla prima volta in cui sono andato al mare. Ho giocato con un'amica conosciuta li al biliardino. Ho anche una foto di quel giorno, avevo sei o sette anni.

Mi piacciono tutti i colori.

Non ho paura di nulla. Mia mamma vedeva che non avevo paura di nessuno.

Amo molto il cinema ed il mio film preferito è STAR WARS. Mi piace molto il confronto tra i cattivi e i buoni e la Morte Nera.

Desidero che tornino indietro papà e mamma, è la cosa più importante. Io credo che un domani, dopo morti, torneremo tutti sulla terra.

Mi auguro che Dio mi dia la vita e di continuare ad essere così come sono adesso.

Ad uno sconosciuto auguro una vita felice. Per me la felicità è avere molti amici come voi.

Faces | Vox utilizza cookie tecnici e di terze parti.
Poniamo la massima attenzione alla privacy degli utenti ed utilizziamo solo i cookie necessari al corretto funzionamento della nostra struttura.
Premi il tasto "Accetto" per proseguire o il tasto "Normativa" per ottenere tutte le informazioni che ti occorrono.