Menu

Alejandra, 26

 

Sono nata in Colombia, precisamente a Morelia, un piccolo paesino nel Caquetà, nella Foresta Amazzonica. Diciamo che vi ho trascorso una piccola parte della vita, lì avevo nonna, zia e i miei parenti. Verso i quattro anni mi sono trasferita a Bogotà e li ho vissuto sino ai nove anni, in un appartamento insieme a mia zia, mia nonna e il resto della famiglia. Poi, mia mamma si è trasferita in Italia ed io sono stata sola con mio padre per un anno prima di raggiungerla. Non ho molti ricordi precisi dell'infanzia in Colombia, la maggior parte sono in Italia. Sono molto legata alle mie cugine di Bogotà, anche loro sono venute qui poi.

Da bambina ero davvero un maschiaccio, giocavo molto di più con i bambini che con le bambine: andavo in bicicletta e ricordo anche di aver costruito uno skate. Ricordo inoltre molto nitidamente la prima volta che sono caduta in bicicletta: mi sono spaccata mezza testa e, quando sono tornata, ho preso il resto (sorride).

Il mio colore preferito è il blu. Non c'è un motivo, forse perché è scuro.

Ho paura del buio. Sembra un controsenso perché mi piace il blu scuro. Non vedo ciò che mi circonda o ciò che c'è davanti a me. Ho paura anche dei clown: quando ero piccolina mi è stato regalato un pupazzo gigantesco, regalo di mio padre, e mamma mi diceva che se non avessi fatto da brava mi avrebbe portato via.

Un'opera d'arte? Forse le canzoni di Polo Montañez perché sono semplici. Lui era molto umile e viveva la vita dei tipici contadini latini. Tramite le sue canzoni, riesce a toccarmi. Il brano in questione si chiama “Un Monton de Estrellas”, scritta perché si era innamorato ed era stato ripagato male. Nonostante questo, non riusciva a staccarsi.

Sogno di non invecchiare e se succede, perché fisiologico, di riuscire a godermi ogni cosa. Diciamo (indica la figlia) per questo: perché se invecchio, lei diventa grande.

Mi auguro di essere felice e serena. Di essere forte.

Ad uno sconosciuto auguro di essere felice. Perché chi è felice non rompe i coglioni.

Faces | Vox utilizza cookie tecnici e di terze parti.
Poniamo la massima attenzione alla privacy degli utenti ed utilizziamo solo i cookie necessari al corretto funzionamento della nostra struttura.
Premi il tasto "Accetto" per proseguire o il tasto "Normativa" per ottenere tutte le informazioni che ti occorrono.