Menu

Nawal, 20

 

Sono nata a Sassari il sette agosto del 1998 e faccio parte di una famiglia di sei persone: io, le mie tre sorelle e i miei genitori. Abbiamo sempre vissuto a Sassari. Ho avuto una bellissima infanzia ma ho ovviamente vissuto anche dei momenti non piacevoli, da cui ho imparato tanto e che mi hanno resa una ragazza molto forte. Ringrazio anche i miei genitori per questa crescita personale, non vivono più vicini ma vado comunque d'accordo con entrambi. Spero sempre che possano tornare insieme. Sono fiera della persona che sono e di essere nata in un paese che mi ha chiuso molte porte in faccia, contribuendo in questo modo allo sviluppo della mia persona.

Il mio ricordo più lontano risale a quando ho imparato ad andare in bicicletta, a Porto Torres. È un luogo in cui andiamo spesso con la mia famiglia. Ricordo bene quel giorno, mio padre mi ha lasciato andare e io sono caduta molte volte. Ricordo mia madre che piangeva insieme a me, prima di aver finalmente acquisito l'equilibrio.

Il mio colore preferito è l'azzurro, perché mi da gioia.

Non so se sia proprio paura ma perdere la mia famiglia mi spaventa molto. Ogni tanto, quando mi sveglio, penso a quanto mi senta grata che ci siano. Mi è rimasto impresso il ricordo di una ragazza che una mattina si è svegliata, mentre sua sorella non ha potuto.

Scelgo il film Quasi Amici perché mi piacciono le opere tratte da storie vere. Apprezzo particolarmente il personaggio di Driss, per la sua personalità e per la sua energia e perché incarna l'esempio di chi, dietro al pregiudizio riservatogli, nasconde una persona fantastica.

Una cosa che sogno tanto è l'amore. L'amore in senso generale, tra persone, per i familiari, per le amicizie. Ho sempre ricevuto amore in famiglia e sono molto grata per questo. Non tutti possono fare le cose con amore. Se tutti potessero sarebbe bello. Molte volte si è costretti a scegliere qualcosa che non si vuol fare o a non donare amore perché non se ne riceve in cambio. Io preferisco vivere con amore.

Mi auguro di non cambiare, in negativo, a causa di influenze esterne. Vorrei restare sempre una persona semplice e sincera.

Ad uno sconosciuto, auguro la felicità, perché non esiste cosa migliore.

Faces | Vox utilizza cookie tecnici e di terze parti.
Poniamo la massima attenzione alla privacy degli utenti ed utilizziamo solo i cookie necessari al corretto funzionamento della nostra struttura.
Premi il tasto "Accetto" per proseguire o il tasto "Normativa" per ottenere tutte le informazioni che ti occorrono.